Home/Racing/MXGP Qatar

MXGP Qatar

Si apre ufficialmente la stagione agonistica 2017 con la prima prova del Campionato del Mondo a Doha in Qatar.

Gara che si svolge sotto la luce dei riflettori della pista di Losail, tracciato preparato perfettamente che ha assicurato un grade spettacolo.

Samuele Bernardini si presenta a questo appuntamento dopo l’ottimo podio all’ultima prova degli Internazionali d’Italia a Ottobiano.

Nelle prove cronometrate Samuele si trova subito a suo agio e riesce ad ottenere un ottimo settimo tempo.

Nella manche di qualifica il “Berna” è eccezionale alla partenza conquistando la hole shot portandosi al comando, Samuele riesce con tranquillità a tenere la testa della gara quando a causa di un problema non meccanico ha dovuto alzare il ritmo riuscendo a finire la gara nelle retrovie.

Al via di gara 1 Bernardini sceglie di partire da una posizione al cancello molto defilata, con un guizzo Samuele riesce a mettere in scena una grandissima partenza e già nelle prime curve è nel gruppo dei primi. Bernardini con una manche costante è riuscito a chiudere in quinta posizione.

Nella seconda manche Samuele riesce a replicare la bellissima partenza ma nel corso del primo giro a causa di un contatto con un avversario cade rovinosamente. Bernardini riesce a riprendere la gara ma molto attardato e non ha potuto che recuperare qualche posizione chiudendo con un risultato inaspettato dopo l’ottima prima manche.

Solo qualche giorno di pausa e poi si torna in pista per il secondo appuntamento in Indonesia.

Marco Ricciardi Team Manager commenta così la gara: “La prima gara di questo lungo mondiale è stata molto positiva, Samuele ha dimostrato grande velocità e una gestione ottima della gara, il sabato ha conquistato un’ottima holeshot. In gara 1 è partito fortissimo ed è stato sempre vicino ai primi finendo 5° che ha dato morale a tutta la squadra. La seconda manche Samuele stava recuperando diverse posizioni quando a causa di un contatto è caduto molto forte riportando delle forti contusioni. Useremo questa settimana per aiutare Samuele ad essere di nuovo al 100% per la gara in Indonesia. Vorrei ringraziare tutto lo staff che lavora a casa che ha fatto un gran lavoro per consentirci di essere subito competitivi.

2017-02-27T14:49:10+00:00 27 febbraio 2017|Racing|