//Mondiale Junior FIM CEV Moto3 a Le Mans – Zannoni vicino alla top ten. Una caduta ferma Carraro.

Mondiale Junior FIM CEV Moto3 a Le Mans – Zannoni vicino alla top ten. Una caduta ferma Carraro.

Terzo round del campionato mondiale Junior FIM CEV Moto3 per il team RGR TM Racing Factory e per i suoi due piloti, Kevin Zannoni e Nicola Carraro, sul circuito di Le Mans in Francia. Mentre Kevin Zannoni aveva già corso sul difficile e tecnico tracciato francese, per Nicola Carraro si è invece trattato del suo debutto su questa pista.

Nella giornata di venerdì i due giovani italiani hanno affrontato le due sessioni di qualifica. Nelle Q1 Zannoni ha fatto segnare il tempo di 1’44”335 ed ha chiuso al dodicesimo posto, mentre Carraro ha dovuto iniziare ad imparare il tracciato e con il tempo di 1’46”063 ha terminato in trentaduesima posizione.
Nelle Q2 che hanno deciso la griglia di partenza della gara di sabato, Zannoni ha migliorato il suo best lap (1’43”758) ed ha ottenuto il dodicesimo posto. Netto il miglioramento di Carraro che con il crono di 1’44”447 è salito in ventiduesima posizione.
La gara si è disputata su di una pista bagnata che si è andata asciugando, e con una temperatura dell’aria attorno ai 15 gradi. Zannoni ha preso il via dalla quarta fila, mentre Carraro dall’ottava. La partenza di Kevin è stata buona e grazie ad un ritmo costantemente veloce, il pilota del team RGR TM Racing Factory ha concluso in tredicesima posizione, conquistando tre punti per la sua classifica. Sfortunata la gara di Carraro, caduto nel primo giro per evitare un pilota che ha frenato improvvisamente, proprio davanti a lui.

Il prossimo appuntamento con il mondiale junior FIM CEV Moto3 è fissato per il weekend del 7,8 e 9 giugno sul circuito di Barcellona in Spagna.

Kevin Zannoni: “Abbiamo lavorato bene per tutto il weekend e siamo stati veloci sin dall’inizio, su di una pista che mi piace abbastanza. In gara sono scattato bene al via. Viste le condizioni della pista abbiamo montato le rain, però da metà gara in poi la pista si è asciugata, ed io ho perso qualche posizione, perché non era facile gestire l’usura prematura degli pneumatici. La moto ha funzionato al meglio, grazie al lavoro della squadra e della TM. Ho sempre avuto ottime sensazioni nella guida. Tutto considerato il mio tredicesimo posto mi soddisfa abbastanza, ma sono certo che se continueremo su questa strada arriveranno risultati ancora migliori”.

Nicola Carraro: “E’ stato un weekend difficile per me, che non conoscevo la pista ed ho avuto solo pochi turni per impararla. Alla fine sono riuscito ad interpretarla bene, ma purtroppo in gara sono caduto subito nel primo giro, quando la pista era ancora bagnata. Il pilota che mi precedeva ha frenato due volte davanti a me e io per evitarlo sono caduto. Mi dispiace molto, sia per me che per il mio team che ha lavorato molto. Cercherò di rifarmi nel prossimo round di Barcellona”.

Davide Giugliano – Team Principal: “E’ stato un weekend positivo, nonostante un meteo avverso che ha complicato un po tutto. Per quanto riguarda Carraro è stata la sua prima volta a Le Mans e sapevamo che per lui non sarebbe stato facile. Purtroppo la scivolata al primo giro in gara non gli ha consentito di accumulare un’esperienza che gli sarebbe stata certamente utile. Kevin è stato autore di ottime performance. E’ sempre stato vicino alla top ten e questo è quanto ci aspettavamo da lui. Nei nostri programmi avevamo previsto un deciso miglioramento rispetto ai risultati ottenuti nelle prime gare, per poi proseguire su questa strada e sfruttare piste che potranno essere più favorevoli. Tutto sta andando secondo programmi e quindi sono soddisfatto per quello che hanno fatto i nostri piloti, per come ha lavorato la squadra e per le prestazioni della nostra moto, sulla quale la TM non smette mai di lavorare”.

Mattia Serafini – Responsabile TM Racing: “E’ stato senza dubbio un weekend complicato ma interessante, nel quale la squadra ed i piloti hanno dovuto far fronte a notevoli difficoltà ad iniziare dal meteo, che non è stato certo favorevole. I piloti hanno dovuto disputare le qualifiche una dietro l’altra e dopo un venerdì caldo, sabato per la gara la pista era bagnata in partenza, ma asciutta all’arrivo e quindi non è stato certo facile gestire le gomme. Kevin è stato bravo ad ottenere un buon risultato a confronto con i migliori piloti di questa categoria e nel clima del mondiale, mentre per Carraro è stata la prima volta a Le Mans. In gara è stato davvero sfortunato, ma si è confermato in costante crescita. La squadra ha lavorato molto bene e le nostre moto hanno confermato la loro competitività. Non possiamo che essere soddisfatti di questo round francese del mondiale Junior Moto3”.

Ufficio Stampa
RGR TM Racing Factory Team
media@ridersgeneration.it

2019-05-28T09:15:33+00:0020 Maggio 2019|Racing|