//MXGP Russia

MXGP Russia

Siamo giunti al sesto appuntamento mondiale che si è volto il Russia sulla pista di Orlyonok, pista velocissima dove si sono toccate velocità medie altissime.

Il fine settimana non inizia nei migliori dei modi per Samuele Bernardini, nelle qualifiche è caduto rovinosamente battendo lo sterno sul manubrio, Samuele ha risentito per tutto il fine settimana di questa brutta caduta. Nella manche di qualifica ha stretto i denti ma non è riuscito a fare meglio della quindicesima posizione.

Max Nagl invece si è trovato subito a prioprio agio sulla pista russa e nella manche di qualifica dopo una grandissima partenza ha concluso con un eccezzionale settimo posto.

Al via di gara 1 della MXGP Max è scattato molto bene ma alla prima curva è caduto ripartendo in ultima posizione. Il pilota tedesco ha messo in scena una grandissima rimonta che lo ha visto concludere in 16° posizione.

In gara 2 Nagl è riuscito ancora una volta a partire molto forte e si è inserito subito nella parte alta della classifica. Max ha porvato a tenere il ritmo ma in gara 1 ha veramente fatto un grande sforzo per rimontare e causa la stanchezza ha dovuto alzare il ritmo ma ha comunque conquistato un buon 10° posto.

Nella prima manche della MX2 Samulele ci ha provato a ottenere un buon risultato e dopo una discreta partenza ha cercato di tenere un ritmo che lo potesse far risalire la classifica, ma purtroppo la brutta caduta di sabato lo ha limitato ed ha finito 14°.

In gara 2 Bernardini ha provato a fare quello che poteva la pista era diventata molto difficile ed insidiosa ed ha corso senza strafare cercando di non commettere errori chiudendo il suo fine settimana in sedicesima posizione.

Adesso il team TM Factory ha 15 giorni per rimettersi in sesto e presentarsi il Lettonia nei migliori dei modi.

Marco Ricciardi commenta così la gara: ”Un fine settimana molto strano, Max il sabato è stato fantastico andando a chiudere settimo, peccato che in gara 1 è caduto vanificando quello che aveva fatto di buono nella qualifica, Nagl non si è arreso ed ha rimontato molto forte. Bernardini è stato condizionato dalla caduta di sabato e non ha potuto esprimersi come dovrebbe. Samuele è ancora lontano dalla sua forma ideale e deve cercare la giusta strada per portare a casa i risultati che ci aspettiamo.”

2018-05-02T10:02:09+00:001 Maggio 2018|Racing|