Lo scorso fine settimana si è corsa ad Edolo (BS), paesino della Valle Camonica a pochi km dal Passo del Mortirolo, la seconda tappa del Campionato Mondiale FIM EnduroGP  targato 2021 e come di consueto i nostri piloti hanno regalato spettacolo, vittorie e podi nel GP d’Italia.

Un weekend ricco di emozioni complice un percorso di gara di vero enduro confezionato in modo egregio dal Moto Club Sebino ed un tifo entusiasmante come solo il GP d’Italia è in grado di regalare ai piloti in gara.

L’ordine del percorso di gara della tappa italiana prevedeva tre prove speciali da percorrersi per quattro volte in entrambe le giornate di gara iniziando con un selettivo Enduro Test, seguito da un Cross Test altrettanto insidioso e veloce e in chiusura un Extreme Test caratterizzata da terreno sabbioso e sassoso dislocata lungo il fiume Oglio.

Nella Enduro GP Will Ruprecht ha corso una splendida gara compromessa da un errore banale nell’ultima prova speciale che gli ha fatto sfumare la prima posizione nella EGP.  Anche nella giornata seguente il pilota australiano ha impressionato per velocità e determinazione. Il suo score finale è di un altro secondo posto nella EnduroGP che conferma un inizio di stagione promettente. Nella E2 Will si impone con una splendida doppietta e si conferma in testa alla classifica provvisoria distanziando di dieci punti il suo rivale in seconda posizione.

Dominio assoluto dei nostri due piloti nella classe Junior, Lorenzo Macoritto e Matteo Pavoni.

Nella Junior 1 Lorenzo Macoritto continua la sua marcia trionfale siglando nel GP d’Italia una splendida doppietta.

Anche nella Junior 2 Matteo Pavoni domina la classe, conquistando la sua seconda doppietta e la testa della classifica a pieno punteggio.

Nella classe Junior entrambi i nostri due piloti si sono dati battaglia nelle due giornate di gara lasciando poco spazio agli avversari. Matteo Pavoni è riuscito a vincere in entrambe le giornate di gara e nella giornata di domenica confermandosi leader della classifica Junior Assoluta. Per Lorenzo un terzo e secondo posto che lo confermano alle spalle del compagno in Campionato.

Jarno: ” Altro week end positivo, quasi impossibile chiedere di più. Sono molto contento di come hanno affrontato la gara i nostri piloti, dando sempre il 100% senza correre rischi inutili. Un ottimo approccio visto anche che mancano diverse gare alla fine del Campionato.”

Il circus dell’enduro Mondiale si prende una breve pausa per poi tornare a Luglio al giro di boa della stagione con il doppio appuntamento del GP Estonia e di Svezia