La pista di Jerez de la Frontera in Spagna ha ospitato in questo fine settimana il sesto round del campionato Mondiale Junior FIM CEV Repsol. Il TM Racing Factory Team Moto3 è sceso in pista con i suoi tre piloti: lo spagnolo David Salvador e gli italiani Nicola Carraro e Raffaele Fusco.

Nelle qualifiche i tre non sono riusciti ad esprimere tutto il loro potenziale e a sfruttare le caratteristiche delle loro TM. David Salvador (1’47”061) ha ottenuto il quattordicesimo posto, Carraro (1’47”299) il ventunesimo e Fusco (1’47”467) solo il ventisettesimo a causa di una scivolata nel corso del suo miglior giro.

Con questi risultati Salvador ha preso il via dalla quinta fila, Carraro dalla settima e Fusco dalla decima nelle due gare che si sono disputate oggi. Nella prima gara Salvador stava raggiungendo il gruppo di testa quando è stato colpito da un altro pilota che lo ha fatto cadere. Anche Carraro è scivolato nel tentativo di recuperare posizioni, mentre Fusco ha tagliato il traguardo in sedicesima posizione, ad un passo dalla zona punti.

In gara2 grande prestazione di David Salvador, che è passato quarto sotto la bandiera a scacchi dopo una gara corsa ad un ritmo molto elevato. Carraro ha terminato diciassettesimo, mentre Fusco si è dovuto ritirare a causa di un problema tecnico.

Il prossimo appuntamento del TM Racing Factory Team Moto3 con il Campionato Mondiale Junior FIM CEV Repsol è fissato per il weekend del 17 e 18 settembre al Misano World Circuit, in concomitanza con le gare del mondiale GP.

 

Autodromo di Jerez – Spagna

Gara1: 1) Ogden (GasGas) – 2) Munoz (KTM) – 3) Ortola (KTM) – 4) Munoz (KTM) – 5) Holgado (GasGas) – 6) Moreira (Honda) ……… 16) Fusco (TM) …… nc) Salvador (TM) – nc) Carraro (TM)

Gara2: 1) Munoz (KTM) – 2) Ortola (KTM) – 3) Holgado (GasGas) – 4) Salvador (TM) – 5) Munoz (KTM) – 6) Alonso (GasGas) ……… 17) Carraro (TM) ………. nc) Fusco (TM)

Nicola Carraro: “Siamo andati meglio rispetto alle gare precedenti, ma purtroppo siamo stati sfortunati. La nostra moto ora va davvero forte e possiamo lottare con i piloti più veloci. Purtroppo la mia posizione in griglia ha condizionato le due gare. In gara1 stavo spingendo al massimo per risalire la classifica e sono scivolato, mentre nella seconda gara la mia rimonta è stata rallentata nel finale dall’usura delle gomme ed ho terminato diciassettesimo. Al di la dei risultati sono soddisfatto del potenziale che abbiamo dimostrato di avere e che cercherò di mettere a frutto nelle prossime gare”.

David Salvador: “E’ stato un fine settimana molto positivo per la nostra squadra. Siamo stati veloci da subito e io mi sono trovato subito bene con la moto. Penso che abbiamo fatto un grande passo avanti rispetto alle gare precedenti. In gara1 stavo recuperando posizioni ed ero a ridosso dei primi, quando un pilota mi ha fatto cadere. Non ho potuto fare niente per evitarlo, ed è stato un vero peccato perché ho fatto il giro veloce della gara, ed avrei potuto lottare per il podio. In gara2 sono riuscito a risalire la classifica e sono arrivato molto vicino ai primi tre. Sono comunque contento non solo del quarto posto, ma soprattutto del fatto che ci stiamo migliorando costantemente, e ora siamo in grado di lottare per la vittoria”.

Raffaele Fusco: “Il weekend è iniziato bene ed abbiamo trovato subito un buon ritmo. Purtroppo sono caduto nella prima qualifica, quella nella quale si fanno i tempi ed ho dovuto partire dalla ventisettesima posizione. Questo ha condizionato le mie gare. Nella prima ho recuperato molte posizioni ed ero a ridosso dei primi, ma un contatto con un altro pilota mi ha rallentato ed ho chiuso sedicesimo. In gara2 purtroppo mi sono dovuto ritirare per un piccolo problema tecnico e questo mi ha impedito di portare a termine la mia rimonta. Ci rifaremo nel prossimo appuntamento di Misano”.

Mattia Serafini: “Un altro fine settimana estremamente positivo. Abbiamo lavorato tanto e bene ed abbiamo sempre tenuto un ritmo molto alto. Dobbiamo migliorare nelle qualifiche perché qui sono state le posizioni di partenza che ci hanno poi condizionato in gara. Sono contento del quarto posto di Salvador in gara2 e sono certo che se non l’avessero buttato in terra avrebbe fatto bene anche nella prima gara. Anche Fusco e Carraro hanno disputato due buone gare, ed hanno solo bisogno di partire più avanti. Stiamo organizzando dei test per essere ancora più competitivi e per continuare a migliorarci.”